Casa, Politiche Sociali e Terza Età

Da novembre del 2002 il Comune di Rivoli si è trasferito presso la sede di corso Francia. Il complesso che oggi ospita tutti gli uffici amministrativi comunali è stato in passato sede dello stabilimento Silma, l’azienda leader degli anni sessanta nella produzione di proiettori per film in super otto. L’edificio è stato acquistato dall’Amministrazione Comunale nel 1998 e nel 1999 sono iniziati i lavori di recupero

Casa

Alloggi di edilizia sociale
L.R. 3 del 17/02/2010
La presentazione delle domande è possibile solo nel periodo di apertura dei bandi pubblicizzati mediante affissione di manifesti in luoghi pubblici.

L’ufficio provvede a fornire all’ interessato i moduli e le informazioni necessarie per predisporre i documenti richiesti, nonché al ritiro delle domande.

I requisiti per la partecipazione al bando sono indicati nel bando stesso.

Per i cittadini in situazione di emergenza abitativa le domande possono essere presentate anche al di fuori del bando.
I requisiti per l’eventuale assegnazione vengono valutati dalla Commissione Emergenza Abitativa come da apposito Regolamento Comunale approvato con Delibera di Consiglio Comunale n.71 del01/10/2015

 

Orario di ricevimento pubblico: martedì e giovedì 9.00 – 12.00
Ufficio casa: C.so Francia, 98 – Rivoli. Tel. 011.951.3520 -1672

SALVASFRATTI

E’ un fondo che interviene nel caso di SFRATTO PER MOROSITA’ INCOLPEVOLE dovuta a perdita o diminuzione della capacità reddituale della famiglia al fine di evitare l’esecuzione dello sfratto.

PER SAPERNE DI PIU’
Telefonare per appuntamento al Comune di Rivoli
UFFICIO CASA 011 951.1672 -3520

LE DOMANDE SARANNO ESAMINATE IN ORDINE DI PRESENTAZIONE  E SODDISFATTE NEI LIMITI DELLE DISPONIBILITA’ DELLE RISORSE. 

REQUISITI per presentare domanda:
-Essere in possesso di ISEE in corso di validità (non sup. a Euro 26.000,00).
-Residenza da almeno un anno nell’immobile oggetto della procedura.
-Cittadinanza italiana o di un paese dell’U.E. o possesso di regolare titolo di soggiorno per i cittadini non appartenenti alla U.E.
-Non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ubicati nella provincia di Torino.
-Contratto di Locazione (riferito ad immobile locato nel Comune di Rivoli escluse cat. A/1-A/8-A/9).
-Convalida di sfratto per morosità.
-Documentata situazione di diminuzione del reddito del nucleo che ha causato l’insorgere della morosità.

ASLO

E’ un’iniziativa finalizzata ad incentivare la locazione con contratti concordati offrendo contributi economici e agevolazioni fiscali alle parti contraenti, in determinate situazioni.

PER SAPERNE DI PIU’
Telefonare per appuntamento al Comune di Rivoli
UFFICIO CASA 011 951.1672 -3520

LE DOMANDE SARANNO ESAMINATE IN ORDINE DI PRESENTAZIONE  E SODDISFATTE NEI LIMITI DELLE DISPONIBILITA’ DELLE RISORSE. 

REQUISITI per presentare domanda:
-Essere in possesso di ISEE in corso di validità (non sup. a Euro 26.000,00).
-Residenza da almeno un anno (o prestare attività lavorativa) nel Comune di Rivoli.
-Cittadinanza italiana o di un paese dell’U.E. o possesso di regolare titolo di soggiorno per i cittadini non appartenenti alla U.E.
-Non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ubicati nella provincia di Torino.
-Giovani fino a 35 anni che intendono costituire un nuovo nucleo famigliare (in tale caso, i requisiti di accesso fanno riferimento al nuovo nucleo).
-Eventuale situazione di disagio abitativo documentato (es: scadenza contratto locazione-alloggio inadeguato-ecc.).

 

Terza età

Servizi Sociali e Sanità

Servizi Socio Assistenziali.
Il Comune di Rivoli, insieme ai Comuni di Rosta e Villarbasse, ha scelto di gestire le competenze socio-assistenziali attraverso l’istituzione di un consorzio, che sul nostro territorio ha assunto la denominazione di C.I.S.A. (Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale).

compiti dei servizi socio-assistenziali sono previsti dalla Legge Regionale e si riconducono a tre principali aree di intervento:

  1. tutela e sostegno dei minori e delle famiglie;
  2. tutela dei soggetti disabili;
  3. tutela delle persone anziane.

I servizi esistenti sono:

  • Servizio sociale professionale
    E’ un servizio inteso come processo di aiuto che tende ad attivare e sviluppare nell’utente potenzialità e capacità che lo rendano parte attiva del cambiamento positivo della propria situazione.
  • Assistenza economica
    E’ uno strumento di sostegno per i cittadini residenti che si trovano in condizioni socio-economiche precarie. Il programma rientra all’interno di un pi globale progetto di intervento, rivolto al raggiungimento dell’autonomia personale e familiare.
  • Assistenza domiciliare
    E’ un intervento diretto a persone e nuclei familiari che, per particolari circostanze (condizioni di parziale o completa autosufficienza), non sono in grado di provvedere, temporaneamente o in modo definitivo, al soddisfacimento delle proprie esigenze personali e familiari.
  • Affidamento familiare – progetto affidoì
    Intervento di supporto alla famiglia d’origine del minore là dove si ravvisi una situazione, anche temporanea, di pregiudizio ad una armonica crescita psico-fisica del minore stesso.
    Il martedì mattina dalle 9.00 alle 12.00 al C.I.S.A. sono a disposizione le assistenti sociali per il progetto affidoì.
  • Adozione
    Il provvedimento di adozione riguarda i minori abbandonati per i quali il Tribunale per i Minorenni ha dichiarato lo stato di adottabilità.
    Fatte salve alcune eccezioni, previste dalla L. 149/01, la domanda di adozione, sia nazionale che internazionale, è consentita ai coniugi sposati da almeno tre anni, mentre la differenza di età tra genitori adottivi e adottato non deve essere superiore ai 45 anni o inferiore ai 18 anni.
    La selezione delle aspiranti coppi adottive viene svolta dal Servizio Sociale professionale del C.I.S.A. e dagli psicologi del Servizio di Neuropsichiatria infantile dell’A.S.L. 5.
  • Educativa territoriale
    Strumento di intervento nell’ambito di una complessa rete di servizi e di risorse, anche di volontariato, a favore di minori in difficoltà o di portatori di handicap.
  • Centro diurno
    E’ uno spazio in cui si realizzano i progetti educativi relativi a disabili gravi, partendo dai loro specifici bisogni, per mantenere e potenziare le risorse individuali, attraverso attività di vita quotidiana e specifici laboratori.
  • Servizio di attività e partecipazione
    Servizio socio-educativo per promuovere e sostenere interventi volti a favorire l’integrazione sociale e lavorativa dei disabili.
  • Inserimenti a carattere residenziale
    Sono interventi di collocazione al di fuori del nucleo familiare, in strutture dalle diverse caratteristiche (comunità alloggio, gruppi appartamento, presidi assistenziali e residenze sanitarie assistite); tali interventi possono essere realizzati nei confronti di diverse tipologie di cittadini in presenza di motivazioni varie (pregiudizio a causa della situazione familiare nel caso di minori, condizione di non autosufficienza per gli anziani, invecchiamento o perdita dei genitori per quanto riguarda i disabili).
  • Telesoccorso
    Il servizio consiste nel promuovere e favorire l’installazione di apposite apparecchiature per persone non autosufficienti o invalide in condizioni economiche precarie.
    Il costo per l’installazione è di – 77,47, il canone mensile è – 13,43.
  • Sostegno e tutela
    E’ rivolto alle persone dichiarate interdette o inabili dall’Autorità Giudiziaria.

INFORMAZIONI
Come…
Si accede ai servizi rivolgendosi, di persona o telefonicamente, alla segreteria del Consorzio, che fisserà un appuntamento con l’assistente sociale competente.
Dove
C.I.S.A: Via Nuova Collegiata, 5
Tel. 011.950.1411 – 1460
Quando
Dal lunedì al venerdì ore 9.00 – 12.00
Mercoledì ore 14.00 – 17.00
Il mercoledì mattino dalle 9.00 alle 12.00 è a disposizione un’assistente sociale per il primo ascolto.

Sito internet: http://www.cisarivoli.it

Cos’è:

L’Amministrazione comunale riconosce il valore del volontariato e dell’associazionismo come risposta a bisogni sociali, civili, culturali e ne promuove lo sviluppo, il sostegno e la collaborazione.

Per tale motivo, il Comune di Rivoli istituisce un organismo di partecipazione rappresentativo delle Associazioni di volontariato e di promozione sociale che operano sul territorio comunale, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà, con la denominazione di “Consulta Comunale delle Associazioni di volontariato e di promozione sociale”.

Chi può aderire:

Alla Consulta Comunale delle Associazioni di Volontariato e di Promozione sociale possono aderiretutte le Associazioni di Volontariato, di promozione sociale e le O.N.L.U.S. che per la loro organizzazione siano rispondenti ai requisiti previsti dalle leggi n. 266/1991 e 383/2000.

La domanda di ammissione alla Consulta va indirizzata al Sindaco ovvero all’Assessore competente (Assessore Associazione e volontariato)  e al Presidente della Consulta allegando copia dello Statuto e precisando:

  • le finalità

  • il nominativo della persona incaricata a rappresentare l’Associazione o Gruppo nella Consulta

  • il nominativo dell’eventuale sostituto.

Contatti:
Sindaco Franco Dessìsindaco@comune.rivoli.to.it

Presidente della Consulta Volontariato Renato Scarfò: vicepresidente@croceverderivoli.it

 

MATERIALE:

  • Elenco “Associazioni della Consulta volontariato”
  • Delibera
  • Regolamento

Notizie in evidenza “Casa”

Casa, News 7 Ottobre 2019
Graduatoria provvisoria per l’assegnazione di alloggi di edilizia agevolata siti in Rivoli via Pasubio
Leggi di più  
Casa 23 Novembre 2018
Bando di concorso assegnazione alloggi di edilizia sociale emesso in data 13 febbraio 2017 – Graduatoria
Leggi di più  
Avvisi pubblici, Casa 10 Ottobre 2018
Bando di concorso per l'assegnazione di 5 alloggi in locazione in Rivoli – scadenza presentazione domande 16 novembre presso l'ATC
Leggi di più  
Casa, Senza categoria 3 Febbraio 2017
Bando di concorso per l'assegnazione di alloggi di edilizia sociale – Le domande potranno essere presentate dal 13 febbraio al 31 marzo 2017
Leggi di più  

Notizie in evidenza “Servizi Sociali e Sanità”

Terza età 31 Maggio 2019
Gite per la terza età – Avviso orari di partenza per il soggiorno a Cattolica di domenica 2 giugno 2019
Leggi di più  

Notizie in evidenza “Servizi Sociali e Sanità”