6 settembre 2018

Contributi al sistema educativo dalla Regione Piemonte

La Regione Piemonte, con D.G.R. n. 27-5940 del 17/11/2017  : Piano di azione nazionale pluriennale per la promozione del Sistema integrato di educazione e di istruzione – Intesa in Conferenza Unificata del 2/11/2017 – Approvazione dell’elenco dei Comuni per l’annualita’ 2017 , assegna, ai comuni che alla data del 31 maggio 2017 avevano sul proprio territorio dei servizi educativi per l’infanzia (0/3 anni), fondi economici per dare atto alle politiche per la promozione della rete dei servizi all’infanzia.

Per l’assegnazione dei fondi, la Regione Piemonte ha individuato alcune finalità:

  • consolidamento ed ampliamento della rete dei servizi educativi 0/3 anni
  • ridurre la partecipazione economica delle famiglie alla spesa di funzionamento dei servizi educativi pubblici e privati convenzionati
  • promozione delle sezioni primavera (servizi per la prima infanzia creati all’interno delle scuole dell’infanzia. La sezione ospita bambini di età compresa tra i 24 e i 36 mesi)
  • riqualificazione e/o costruzione di edifici comunali dedicati alla fascia 0/3
  • formazione del personale educativo comunale

In osservanza alle finalità previste dalla Regione Piemonte, i comuni hanno individuato propri criteri per la ripartizione dei fondi.

Il Comune di Rivoli, ha così ripartito i 194 mila euro di fondi ricevuti:

  • riduzione delle rette alle famiglie dei due nidi comunali. Da settembre 2018 la riduzione sarà applicata in modo progressivo in base all’isee e alla frequenza giornaliera (tempo pieno o tempo parziale). Partendo dalla retta base (esclusi i pasti) sono applicate riduzioni che variano dal 15% al 35% della retta mensile per singolo utente;
  • convenzioni con gli asili nido privati selezionati in base al progetto educativo e che siano a norma in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro. Tali asili beneficeranno di contributi per la riduzione delle rette alle famiglie.
  • interventi di riqualificazione dell’asilo comunale Donini: sarà installato un ascensore per accedere ai laboratori sottostanti al piano terra
  • formazione del personale educativo per l’acquisizione di capacità di “gruppo” e “superamento momenti critici”
  • ampliamento della rete di servizi 0/3 con l’istituzione di una ludoteca comunale per bambini e genitori, in modo sperimentale per 3 giorni a settimana incluso il sabato. Sarà inoltre attivato un laboratorio per la promozione della lingua dei segni.

E’ importante sottolineare che la Regione Piemonte ha in fase di attuazione il Disegno di Legge per la Disciplina del sistema dei servizi per l’infanzia così come previsto dal DGR 27/2017