Ordinanza antismog – Dal 1° ottobre entrano in vigore le limitazioni contro l’inquinamento atmosferico

ORDINANZA ANTISMOG n. 378/2019  del 27/09/2019

Dal 1° ottobre entrano in vigore le limitazioni contro l’inquinamento atmosferico

Il Comune di Rivoli ha emanato l’ordinanza n. 378/2019  che conferma e rinnova le misure stabili ed emergenziali per la limitazione dell’inquinamento atmosferico già da alcuni anni ormai attive sul territorio del nostro comune e degli altri comuni dell’agglomerato metropolitano di Torino caratterizzati da frequenti superamenti dei limiti di qualità dell’aria.

Quest’anno i Comuni interessati dal blocco del traffico sono 23: Beinasco, Borgaro, Carmagnola, Caselle, Chieri, Chivasso, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Leinì, Mappano, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pianezza, Rivalta, Rivoli, San Mauro, Settimo, Torino, Venaria Reale, Vinovo e Volpiano.

L’ordinanza, in vigore da martedì 1 ottobre, recepisce le limitazioni al traffico veicolare come concordate nell’ambito del Tavolo di coordinamento della qualità dell’aria, istituito presso la Città Metropolitana di Torino, dove si è definito di adottare misure più severe rispetto a quelle previste dall’Accordo Padano, visti i significativi superamenti dei valori limite di qualità dell’aria in tutto il territorio metropolitano, partendo comunque dallo schema di blocchi strutturali ed emergenziali definito dalla Regione Piemonte con la D.G.R. n. 8-199 del 09/08/2019.

Misure stabili
Pertanto a partire dal 1° ottobre 2019, saranno fermi:
7 giorni su 7 e h 24 tutto l’anno tutti i veicoli EURO 0 e tutti i diesel EURO 1;
7 giorni su 7 e h 24 dal 1 ottobre al 31 marzo i ciclomotori e motocicli EURO 0;
nei giorni feriali dalle 8,00 alle 19,00 tutto l’anno tutti i veicoli diesel EURO 2;
nei giorni feriali dalle 8,00 alle 19,00 dal 1 ottobre al 31 marzo tutti i veicoli diesel EURO 3

L’ordinanza definisce anche le ulteriori limitazioni che a partire dal 1 ottobre del 2020 vedranno il blocco totale (tutti i giorni e tutto l’anno) dei diesel EURO 2 e il fermo invernale (1/10-31/03) nei giorni feriali dalle 8,00 alle 19,00 dei diesel EURO 4.

Per quanto riguarda le ulteriori misure di contenimento dell’inquinamento, le misure stabili prevedono l’obbligo di utilizzare, nei generatori di calore di potenza termica nominale inferiore ai 35 kW, solo pellets con determinate caratteristiche qualitative e certificati conformi alla norma UNI EN ISO 17225-2.

Misure emergenziali
A queste misure strutturali si aggiungono quelle emergenziali, valide nel periodo invernale (1 ottobre – 31 marzo) che si attivano su 3 livelli (arancione, rosso, viola) di restrizioni crescenti al perdurare delle situazioni di accumulo degli inquinanti. Riprende quindi la consultazione bisettimanale del “semaforo antismog” il quale nelle giornate di lunedì e giovedì definirà il livello di allerta attivo fino al giorno di controllo successivo. Il livello del semaforo viene pubblicato dalla Regione Piemonte, sulla base dei rilevamenti eseguiti da ARPA Piemonte, e sarà reso disponibile sulla home page del sito internet del Comune di Rivoli, in aggiunta alla consultazione ufficiale dal sito della Regione Piemonte.

Con l’accensione del semaforo arancione (dopo 4 giorni consecutivi di superamento dei limiti) si fermeranno anche le autovetture diesel EURO 4 dalle 8 alle 19 e i veicoli commerciali diesel EURO 4 dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19. In aggiunta alle limitazioni alla circolazione veicolare, nei giorni “arancioni” viene fatto divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive non in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle.
Con il semaforo rosso (dopo 10 giorni consecutivi di superamento dei limiti) si bloccheranno con le stesse modalità anche tutti i veicoli diesel EURO 5 immatricolati prima del 1° gennaio 2013 (gli Euro 5 più recenti saranno liberi di circolare) e i veicoli benzina EURO 1. Nei giorni “rossi” il divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) è esteso a quelli aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle.
Infine, con il semaforo viola (dopo 20 giorni consecutivi di superamento dei limiti), l’orario di blocco sarà esteso per tutti dalle 7 alle 20 ed interesserà anche gli EURO 5 più recenti.

Deroghe
La nuova ordinanza prevede anche alcune novità in merito alle deroghe al divieto di circolazione che riguardano le diverse tipologie di veicoli sia per quanto riguarda le misure strutturali sia per quanto riguarda le emergenziali. Demandando alla consultazione del testo dell’ordinanza per la lettura corretta e completa delle stesse, si evidenziano le principali novità:
sono state eliminate, in quanto non espressamente previste dalle indicazioni regionali, le deroghe:

– per i veicoli di interesse storico e collezionistico nelle giornate di sabato e festivi;
– per i veicoli Euro 0 e diesel Euro 1 condotti da persone che abbiano compiuto il 70° anno di età;
– per gli agenti di commercio;
– per i veicoli circolanti con targa prova;

sono state introdotte o mantenute, sempre seguendo le indicazioni della Regione Piemonte, le deroghe:

– per i privati cittadini con un ISEE inferiore ai 14.000 euro, ma ai soli veicoli con omologazione superiore all’EURO 2 diesel ed EURO 0 benzina;
– per i veicoli al servizio dei mercati settimanali, nei soli orari di apertura e chiusura, limitatamente alla stagione 2019/2020 e in attesa che siano a regime i bandi regionali di incentivazione per la sostituzione dei veicoli privati e commerciali più inquinanti;
– per i lavoratori turnisti o che stanno rispondendo a chiamata in reperibilità.

Le limitazioni al traffico veicolare sono attive sul centro abitato del Comune di Rivoli, con l’esclusione delle frazioni di Bruere e Tetti Neirotti e delle strade che permettono l’accesso ai parcheggi comunali di interscambio e la circonvallazione della città, come indicato nella planimetria allegata all’ordinanza e scaricabile dal link sottostante insieme all’elenco delle vie transitabili.

Per maggiori dettagli circa le limitazioni e le relative deroghe è necessario consultare l’ordinanza n. 378/2019 

ALLEGATO 1 – SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE LIMITAZIONI ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE

VERIFICA DI CHE COLORE E’ IL SEMAFORO OGGI

Cartografia di riferimento dell’ordinanza di limitazione alla circolazione veicolare per il miglioramento della qualità dell’aria

Per verificare in modo rapido la classe ambientale (categoria Euro) del proprio veicolo è possibile consultare il Portale dell’Automobilista (https://www.ilportaledellautomobilista.it/web/portale-automobilista/verificaclasse-ambientale-veicolo), il sito di servizi di e-government del Dipartimento Trasporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.