Scadenze versamenti tributi

Entro il 16 dicembre 2019 dovrà essere versata la rata a saldo dell’imu e della tasi dovute per l’annualità 2019. In assenza di variazioni dovrà essere pertanto versato il restante 50% dei tributi dovuti.

Entro il 16 gennaio 2019 dovrà essere versata l’ultima rata della tari dovuta per l’annualità 2019.

Novità Imu-Tasi
Con il Decreto Crescita, convertito nella L. n.58/2019, sono state introdotte le seguenti novità riguardo le dichiarazioni imu e tasi su modello ministeriale:
il termine per presentare la dichiarazione è posticipato dal 30 giugno al 31 dicembre 2019;
conseguentemente è prorogato al 31 dicembre 2019 anche il termine per poter adempiere al tardivo versamento per l’anno 2018, mediante il ravvedimento operoso lungo con scadenza fissata entro il termine di presentazione della dichiarazione medesima;
soppressione dell’obbligo di presentare le dichiarazioni per poter accedere alle seguenti riduzioni statali:
1- abitazioni concesse in comodato d’uso gratuito a parenti di primo grado, per le quali è prevista la riduzione dei predetti tributi del 50%;
2- immobili locati a canone concordato, per i quali è prevista una riduzione dei tributi in oggetto nelle misura del 25%.
Per l’utilizzo delle aliquote agevolate, deliberate dal Comune di Rivoli, con riferimento alle casistiche sopraccitate, permane l’obbligo di presentare la comunicazione imu-tasi, mediante i modelli appositamente predisposti dall’Ente e scaricabili sul sito ufficiale.