20 giugno 2018

Finanziato il tratto della ciclopolitana Rivoli Alpignano Collegno

Finanziato il tratto della ciclopolitana Rivoli Alpignano Collegno. Il progetto presentato è arrivato ottavo in graduatoria e avrà così accesso ai finanziamenti necessari alla sua realizzazione stanziati dall’Unione Europea.

La proposta “Servizio Ciclabile Metropolitano SCM-Linea 1” costituisce un esempio molto forte di percorso ciclabile metropolitano in grado di creare un collegamento diretto, sicuro e veloce, soddisfacendo la mobilità sistematica tra le città di Rivoli, Alpignano e Collegno.

Il tracciato è di 12,5 Km e, essendo parte integrante del SCM ha l’ambizione di rappresentare un asse sicuro e veloce verso Torino a servizio dei pendolari, interconnettendo i principali poli attrattori con gli hub del trasporto: l’obiettivo è quello di offrire un’alternativa valida per le brevi distanze e rafforzare l’intermodalità per quelle medio-lunghe, così dirottando sulla bici coloro che si trovano spesso costretti a usare l’auto anche solo per tragitti di pochi chilometri.

Percorribile in circa 45 minuti da Alpignano al Po, SCM1 formerebbe coi suoi 25 chilometri totali un asse strategico che attraversa interamente l’area metropolitana da est a ovest, diventando il primo asse della futura rete cicloviaria utilitaria dell’area metropolitana che darà accessibilità tra l’altro alle tre stazioni ferroviarie di Alpignano, Collegno e Grugliasco, al Movicentro (park and ride), alle sei fermate della metropolitana, incluse quelle future di Collegno e Cascine Vica e a ben trenta fermate del bus.

La proposta “Servizio ciclabile metropolitano SCM” nasce dalla necessità di uno sviluppo ciclistico di massa della zona, chiesto fortemente dai cittadini del territorio – ha dichiarato il Sindaco di Collegno Francesco Casciano – L’idea di affiancare il Servizio a Metro e bus ed al Servizio Ferroviario Metropolitano, per favorire l’intermodalità e per connettere la Via Francigena a Ven-To, passando per i territori di Alpignano, Rivoli, Collegno e Torino, nasce dalla Zona Ovest ed era concepito anche in funzione della candidatura della Città di Torino che prevedeva la realizzazione di un percorso ciclabile che avrebbe connesso Piazza Statuto e la Stazione Ferroviaria di Porta Susa sino a Corso Marche” .

“Soddisfatto del risultato ottenuto, intendiamo incentivare sempre più la mobilità sostenibile ed è importante farlo in sinergia tra i comuni” ha aggiunto il Sindaco di Alpignano Andrea Oliva.