11 ottobre 2018

La Città di Rivoli e il nuovo censimento permanente – rilevazioni dal 1° ottobre al 20 dicembre 2018

 

La Città di Rivoli e il nuovo censimento permanente

A partire dal 1° ottobre e sino al 20 dicembre 2018 anche sul territorio di Rivoli si svolgeranno le rilevazioni per il nuovo censimento permanente della popolazione e delle unità economiche a cura di 6 rilevatori (dipendenti comunali) muniti di cartellino identificativo. Per eventuali chiarimenti è possibile contattare il seguente numero telefonico: 011-9513304

La Città di Rivoli inoltre è stata selezionata come campione rappresentativo per i prossimi quattro anni.

L’Istat si appresta quindi ad avviare la nuova stagione dei censimenti permanenti della popolazione e delle unità economiche che vede la realizzazione di rilevazioni continue a cadenza annuale, biennale e triennale. Con la tornata censuaria del 2010-2011 si è chiusa infatti una lunga fase della storia della statistica pubblica caratterizzata da censimenti generali con cadenza decennale.

La strategia dei censimenti permanenti, coerentemente con le politiche di sviluppo europee e con il programma di modernizzazione dell’Istat, è estesa a tutte le aree tematiche: popolazione e abitazioni, imprese, istituzioni non profit e istituzioni pubbliche. A partire dal 2021 anche il censimento dell’agricoltura diventerà permanente.

A differenza dei censimenti del passato, i censimenti permanenti non coinvolgono tutti i cittadini, le imprese e le istituzioni, ma di volta in volta una parte di essi, ovvero dei campioni rappresentativi.

Infatti solo una parte dei comuni sarà interessata ogni anno dalle operazioni censuarie, mentre la restante è chiamata a partecipare una volta ogni 4 anni. In questo modo, entro il 2021, tutti i comuni parteciperanno, almeno una volta, alle rilevazioni censuarie.

Il nuovo censimento permanente con rilevazioni campionarie garantisce l’esaustività, l’aumento della quantità e qualità dell’offerta informativa, il contenimento del fastidio statistico su cittadini e operatori economici con una riduzione dei costi complessivi.

Un cambiamento profondo che rende disponibili a cittadini, decisori pubblici ed esperti di settore, un’informazione puntuale sui fenomeni che caratterizzano l’evoluzione della società italiana.

Ogni anno quindi saranno 1 milione e 400 mila le famiglie chiamate a partecipare in 2800 comuni.

L’Istat chiede la collaborazione di tutte le famiglie ricordando che aderire non è soltanto un obbligo di legge ma è anche un’opportunità per contribuire alla buona riuscita della rilevazione nell’interesse proprio e di tutta la collettività.

Le modalità di rilevazione dei dati

La famiglia può essere chiamata a partecipare a una delle due diverse rilevazioni campionarie oppure non essere coinvolta dall’edizione in corso del censimento. Questi i casi che si possono verificare:

  • la famiglia riceve una lettera che la invita a compilare il questionario online (fa parte del campione della rilevazione da lista)

  • la famiglia è informata che sarà sottoposta a un’intervista da parte di un rilevatore attraverso una lettera e una locandina affissa sul portone (fa parte del campione della rilevazione areale)

  • la famiglia non riceve alcuna lettera (ancora non fa parte del campione)

Numero verde ISTAT 800.811.177

attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 21

www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni