Da domani ritornano i banchi non alimentari nei mercati rionali

I mercati a Rivoli, salvo quello del mercoledì provvisoriamente e parzialmente ricollocato in P.zza Martiri della Libertà a seguito dell’inagibilità della rampa di accesso all’originaria sede della piazza cosiddetta dei Portici, ritornano nella loro conformazione originale riaccogliendo anche i banchi non alimentari.

Il mercato di domani, quello cosiddetto dei Portici, in via sperimentale continuerà a considerare la turnazione dei banchi alimentari a cui si aggiungeranno quelli non alimentari in modo da consentire i requisiti minimi di spazio necessari ad assicurare le condizioni di distanziamento personale degli operatori e del pubblico e ad evitare gli assembramenti. Rimane sospesa l’assegnazione giornaliera  dei posteggi temporaneamente non occupati.

 

 

Un segnale importante per i titolari dei banchi non alimentari che potranno tornare a lavorare dopo due mesidichiara l’Assessore al Commercio Paolo Dabbeneil mercato sarà comunque presidiato dalla nostra polizia locale e dalla protezione civile per poter garantire di evitare assembramenti. È importante ripartire nella speranza che si continuino ad adottare  le misure di distanziamento sociale fondamentali ad assicurare la sicurezza di tutti. In tutti i mercati sarà ampliata la superficie in modo da poter avere il più possibile il distanziamento sociale. Qualora le condizioni non permettano tale soluzione si provvederà ad un momentaneo contingentamento o chiusura del mercato”.

“Siamo tutti desiderosi di tornare alla normalitàdichiara Andrea Tragaioli Sindaco di Rivolima non dobbiamo dimenticarci che il maledetto virus non è stato ancora debellato e quindi chiedo ai cittadini rivolesi senso di responsabilità nel recarsi ai mercati. Mi raccomando indossare la mascherina e evitare assembramenti in modo da scongiurare ogni possibile trasmissione del Covid-19. Abbiamo scelto di allargare dove possibile la superficie dei mercati rionali in modo tale da consentire ai cittadini di ritornare alle proprie abitudini e ritrovare una vasta scelta di prodotti”.

Ai mercatali è richiesta l’osservanza delle seguenti misure: la pulizia e igienizzazione delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di vendita; l’obbligatorio l’uso delle mascherine, mentre l’uso dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani; di mettere a disposizione della clientela prodotti igienizzanti per le mani in ogni banco; il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro, il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico, in caso di vendita di abbigliamento: dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per sceglier in autonomia, toccandola, la merce.

La Polizia Locale e la Protezione Civile presidieranno l’area mercatale per scongiurare assembramenti e controlleranno il flusso delle persone vista anche la rimozione delle transenne e dei varchi obbligati.

In caso di verificati assembramenti non compatibili con il mantenimento della distanza interpersonale necessaria per il contrasto alla diffusione del contagio l’amministrazione si riserva di sospendere il mercato o di ridurre ulteriormente gli stalli di vendita.