“Rivoli aiuta Rivoli” – Riapertura termini con modifica dei requisiti dell’avviso pubblico per l’erogazione di contributi per nuove attività imprenditoriali

“RIVOLI AIUTA RIVOLI” AVVISO PUBBLICO PER L’EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER NUOVE ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI

Nell’attuale congiuntura di forte crisi economica causata dagli effetti della pandemia da Covid – 19 in corso, l’Amministrazione Comunale di Rivoli ha inteso mettere in atto una serie di iniziative volte a contrastare le ripercussioni economiche e sociali dell’applicazione delle misure di contenimento del contagio – di cui ai DPCM 11 marzo 2020 e 20 marzo 2020 – a causa delle quali molte aziende del territorio hanno dovuto sospendere l’attività o hanno subito una forte contrazione del fatturato.

In particolare con il presente avviso pubblico il Comune di Rivoli, in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino e con le associazioni di categoria del territorio, intende sostenere lo sviluppo economico locale, attraverso l’erogazione di contributi a fondo perduto in favore di nuove idee imprenditoriali, con le seguenti finalità:

  • offrire orientamento e accompagnamento a idee potenzialmente valide che necessitino di una guida per essere avviate;
  • valorizzare le competenze e far emergere talenti e passioni per fare impresa;
  • fornire una nuova opportunità di inserimento nel modo del lavoro.

Le nuove idee imprenditoriali dovranno essere sviluppate avvalendosi delle attività di accompagnamento strutturate proposte dal servizio MIP della Città Metropolitana di Torino e dalle associazioni di categoria del territorio.

SOGGETTI BENEFICIARI
Le nuove idee imprenditoriali potranno essere presentate da due distinte categorie di beneficiari:

A. Cittadini residenti in uno dei Comuni della Città Metropolitana di Torino:
– che intendono avviare un’attività in forma di impresa, con sede operativa nel Comune di Rivoli, con il supporto dei servizi previsti dalla Misura 1 del Programma Mip – Mettersi in proprio, che dovrà concludersi con la validazione del Business Plan; non saranno ammissibili le idee inerenti attività di lavoro autonomo per le quali è prevista la sola attribuzione della Partita Iva, senza l’iscrizione al Registro Imprese della Camera di Commercio;
oppure
– che abbiano concluso la Misura 1 del Programma Mip – Mettersi in proprio: con la validazione del Business Plan in data non anteriore al mese di settembre 2019 e non abbiano ancora avviato la loro impresa a causa dell’emergenza sanitaria;

B. – Microimprese, con sede operativa sul territorio di Rivoli, che, a causa della pandemia in corso, intendano avviare (o abbiano avviato a far data dal 1/03/2020) un percorso di rimodulazione della propria attività imprenditoriale – avvalendosi del supporto strutturato delle competenti associazioni di categoria  tale da generare un nuovo codice ATECO aggiuntivo a quelli già presenti per la
propria impresa.

Soggetti esclusi
Sono comunque escluse dal presente bando nuove idee imprenditoriali che riguardino, anche solo parzialmente, i seguenti settori di attività:

  • sale giochi, sale scommesse, attività di gioco a denaro attraverso apparecchi automatici di cui all’art. 110 comma 6 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza;
  • attività di intermediazione finanziaria;
  • attività di compro oro, argento e preziosi

IMPORTO DEL CONTRIBUTO
Le migliori idee imprenditoriali riceveranno un contributo a fondo perduto di Euro 4.000,00.

In particolare le domande saranno raccolte in due distinte graduatorie e saranno finanziate:
– n. 3 nuove idee imprenditoriali validate dal MIP;
– n. 4 nuove idee imprenditoriali validate dalle associazioni di categoria.

Nel caso in cui il numero di domande ammesse fosse, in una delle due graduatorie, inferiore ai contributi erogabili, i fondi residui potranno essere utilizzati per finanziare ulteriori domande ammissibili nell’altra graduatoria.
In caso di un numero complessivo di domande superiore ai fondi attualmente disponibili, l’Amministrazione Comunale potrà valutare lo stanziamento di ulteriori risorse per erogare un maggior numero di contributi.
Il contributo a fondo perduto è cumulabile con le altre misure contributive e agevolazioni emanate su scala nazionale, regionale e locale per fronteggiare l’attuale crisi economico-finanziaria causata dall’emergenza sanitaria COVID -19, ai sensi del “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” di cui alla Comunicazione della Commissione Europea (2020/C 91 I/01) pubblicata sulla GUUE C 91 del 20 marzo 2020 così come modificata dalla Comunicazione della Commissione (2020/C 112 I/01) pubblicata sulla GUEC 112 del 4 aprile 2020.
Si precisa che il contributo è soggetto alla ritenuta d’acconto del 4% ai sensi dell’art. 28 del DPR n. 600/73.


2 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Le domande di partecipazione dovranno essere redatte secondo i modelli allegati al presente avviso
con assolvimento della relativa marca da bollo da Euro 16,00 – e potranno essere presentate entro le ore 12.30 del 30/10/2020
tramite PEC all’indirizzo comune.rivoli.to@legalmail.it o consegnate a mano all’Ufficio Lavoro previo appuntamento telefonico ai numeri 011/9511853 – 011/9513589 (orario 9.00 – 13.30).


Alla domanda di partecipazione dovranno essere allegati:
fotocopia di carta di identità e codice fiscale del dichiarante;
– curriculum d’impresa (nel caso di beneficiari B);
– descrizione sintetica della nuova idea imprenditoriale redatta secondo lo schema allegato al presente avviso;
– Bussiness Plan/Piano di Rimodulazione validato (se già disponibile).