Top Metro Fa Bene parte a Rivoli

Lunedì 29 marzo è stato presentato il Progetto Top Metro Fa Bene un modello organizzativo volto allo sviluppo di ecosistemi di Economia sociale e solidale alla presenza dell’Assessore alle Pari Opportunità e Politiche Giovanili Alessadra Dorigo.

Il  progetto è ideato e promosso da Città Metropolitana di Torino in partnership con S-nodi – che co-finanzia il progetto con fondi del Programma Azioni di Sistema di Caritas Italiana e Caritas Diocesana di Torino e si inquadra nell’ambito del Bando Periferie della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con le Città di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Moncalieri, Venaria Reale. 

Top Metro Fa Bene offre un percorso formativo digitale e innovativo, di sostegno alla progettazione finalizzato ad attivare esperienze che generino opportunità per tutti i soggetti coinvolti. Supporta e finanzia progetti in grado di connettere enti pubblici, attori economici, singoli cittadini impegnati nel prendersi cura della propria comunità nei Comuni di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Moncalieri, Venaria Reale.

A Rivoli la call for proposal di Top Metro Fa Bene è stata vinta dalla Cooperativa Educazione e Progetto con “Il pranzo è servito”. Il progetto coinvolgerà attivamente il territorio, le famiglie in necessità, le associazioni e i giovani volontari dai 18 anni ai 30 anni. Oltre alla raccolta del cibo fresco invenduto o donato, saranno realizzati dei food lab itineranti sul tema del riciclo e riuso del cibo, dei laboratori con le scuole secondarie sulla sostenibilità alimentare e saranno attivati dei percorsi di accompagnamento all’inserimento lavorativo di alcune persone coinvolte attivamente nel progetto.

Le 5 proposte passate alla fase finale del progetto sono state valutate e selezionate da una commissione formata da rappresentanti dei Comuni di riferimento, Città Metropolitana e S-Nodi. Le proposte saranno oggetto di un’ulteriore analisi per migliorarne fattibilità e replicabilità sui territori e potranno accedere alla fase di sperimentazione sul campo e ad un finanziamento mirato alla loro realizzazione.

L‘Assessore Dorigo dichiara: “Sarà un lavoro di squadra e un percorso da realizzare insieme alle associazioni presenti sul territorio e ai volontari“.